Calcoli biliari-dolori-infiammazione- rimedi naturali - calculs biliaires - conseils et remèdes

Calcoli biliari – rimedi naturali

Calcoli biliari – rimedi naturali 

I calcoli biliari si sviluppano nella cistifellea o vescicola biliare.
Se la bile contiene troppi sali biliari, bilirubina o colesterolo, può cristallizzarsi formando i calcoli biliari che possono avere dimensioni molto variate, dal sassolino alla pallina da golf.

Quando i calcoli si spostano ed ostruiscono i dotti biliari, possono verificarsi dolori acuti. Spesso la crisi si fa sentire dopo un pasto particolarmente pesante e può succedere anche di notte. I sintomi più descritti sono  dolori acuti nella parte superiore destra dell’addome che aumentano velocemente di intensità e possono durare alcune ore. Mal di schiena tra le scapole, dolore sotto la spalla destra, nausea, vomito, febbre, brividi, prurito, pelle o occhi giallastri.

Se il calcolo si ferma nel dotto epatico può provocare l’infezione del pancreas. 

Se il dolore non si calma o permane a lungo, una visita medica  si impone!

Un’alimentazione adatta (povera in grassi animali e zuccheri) e bere almeno 1,5 litro di acqua al giorno (meglio ancora se magnetizzata mista) aiuteranno ad eliminare i calcoli in modo naturale, questo in aggiunta ad uno dei seguenti metodi:

Chi ha fatto il corso di Riflessologia del viso o Dien’Cham’ 

può pungere i seguenti punti, con la punta sottile della penna: 41, 50, 233, 124, 0
normalmente entro una settimana si eliminano i calcoli in modo naturale. Da fare minimo 3 volte al giorno.

Con la magnetoterapia: 

  • applicare uno o più magneti (calamite), con la polarità negativa (-) rivolta verso il punto dolorante.
  • Bere almeno 5 bicchieri al giorno di acqua mista.

In questi casi si consigliano i Cosam 8000 o i Cosam Plus.

Nel caso non ci fosse un miglioramento veloce, una visita medica si impone! In caso di crisi rivolgersi al pronto soccorso con la massima urgenza!

Se prendete medicinali, prima di prendere altri prodotti anche se naturali, chiedete sempre il parere al vostro medico o a una persona competente. Anche le sostanze naturali possono neutralizzare o intensificare gli effetti del vostro trattamento.

L’automedicazione può provocare effetti indesiderati importanti!

Lascia un commento