Magnetoterapia ticino

Il corso di Magnetoterapia

Proponiamo un corso di magnetoterapia semplice con delle tabelle chiare e complete per permettere di usare i magneti sia  per prevenire,  trattare lenire dolori, sia per rienergizzare l’organismo o magnetizzare l’acqua, gli oli e le creme per uso interno ed esterno.

Un corso adatto per la cura di sé, della propria famiglia ma anche ai professionisti della salute.


Come agisce la Magnetoterapia:

A livello fisiologico, la Magnetoterapiaagisce a livello cellulare ripolarizzando le cellule e riequilibrando la permeabilità della membrana cellulare, ovvero le funzioni della cellula vengono migliorate in seguito ad un uso maggiorato di ossigeno.
Se si avvicinano, infatti, parti del corpo alla sfera d’azione del campo, le linee magnetiche di influsso attraversano completamente le parti in profondità.
In questo modo, gli ioni all’interno della cellula vengono influenzati dalle onde e l’alterazione del flusso potenziale elettrico della cellula che ne consegue migliora la trasformazione dell’ossigeno.
In seguito all’aumentata vascolarizzazione, l’attività biologica aumenta.
Tutto questo spiega i risultati probanti che si ottengono sui disturbi di tipo infiammatorioreumaticiarticolari,  e infettivi.
Ma anche sulle fratture o le ferite, le cicatrici, i problemi di pelle, ecc.

Obbiettivi del Corso di Magnetoterapia

  • Conoscere i vari tipi di magneti, le polarità,  le varie potenze e i materiali utilizzati per produrre magneti
  • Capire quali sono gli effetti terapeutici che si possono ottenere con l’uso dei magneti 
  • Imparare come usare i magneti al quotidiano sia in prevenzione, sia per trattare 
  • Vedere varie possibilità di applicazione, in loco dolenti, sui meridiani, sulle zone riflesse, sugli organi.. 
  • Sapere come applicare i magneti e il tempo di applicazione  
  • Sapere come magnetizzare l’acqua, gli oli, le creme 
  • Vedere le tabelle contenute nella dispensa
  • Rispondere alle domande dei partecipanti 

Il magnetismo della terra:

la Terra è un magnete gigantesco, la sua forza magnetica oscilla tra 0,3-0,47 Gauss alla superficie, aumentando di notte, in certi luoghi anche di quaranta volte.
La terra è circondata dall’atmosfera, che contiene ulteriori campi elettrici. 
Il magnetismo della Terra varia secondo ritmi giornalieri, stagionali e annuali.
Queste fluttuazioni sono dovute principalmente a cambiamenti del campo magnetico solare, condizionato da esplosioni atomiche di potenza titanica e al loro deflusso (macchie solari).
I raggi colpiscono gli strati superiori dell’atmosfera, causando cambiamenti nel campo magnetico terrestre, che a sua volta influisce in molti processi biologici dell’uomo, degli animali e anche delle piante.  
Negli ultimi 2000 anni la terra ha perso oltre il 30% del suo potere magnetico, e sempre secondo il Dr. Nakagava attualmente diminuisce di 0,05% Gauss/anno. 
Ecco perché abbiamo bisogno di applicare dei magneti e bere acqua magnetizzata per compensare la mancanza di magnetismo che la Terra non può trasmetterci.

Breve storia della magnetoterapia:

la magnetoterapia è una terapia olistica di rigenerazione della salute. La storia della magnetoterapia è antichissima, i primissimi magneti sono stati fabbricati dai cinesi, ed erano in ferro. Sono state trovate delle note sull’uso dei magneti, 2000 anni prima di Cristo si usavano soprattutto per problemi di fertilità e anche per i reumatismi che erano già conosciuti allora…
500 anni prima di Cristo si sono trovati altri testi nella medicina cinese, che parlavo pure dei magneti per combattere i dolori.

Paracelso è stato un dei primi europei a parlare dell’influenza dei bio-magneti sul corpo.

È stato pure lui a definire il magnete come: “un capolavoro per la guarigione”.
Piano piano si è accettato l’uso dei magneti per la salute e l’associazione reale di medicina in Inghilterra, ha pubblicato un testo sugli effetti dei magneti per la salute.
Ma fu proprio nel XVIII secolo che  sorse la dottrina Mesmer detta anche teoria del magnetismo animale o magnetoterapia. Già negli anni 1860 cataloghi per corrispondenza pubblicizzavano suolecintureberrettibustibracciali ed altri oggetti magnetici contro i dolori, i crampi ed altri disturbi.
E dal 1950 i giapponesi e soprattutto il professore Nakagava, direttore dell’ospedale Isuzu di Tokyo, hanno iniziato a fare tantissime ricerche sugli effetti della magnetoterapia.

Qualche informazione sui magneti:

Che cos’è un magnete? 

I magneti terapeutici o curativi anche detti comunemente calamiti, non hanno nulla in comune con le calamiti utilizzate per applicare note su supporti metallici.
I magneti o calamiti terapeutici sono composti da un magnete centrale che viene indotto dalla potenza magnetica desiderata. La maggioranza dei magneti/calamiti attuali sono in ferrite, plastoferrite o neodimio.

Potenza e durata dei magneti: 

La potenza del magnete/calamite non dipende dalla sua grandezza ma dalla potenza indotta. I magneti prodotti dalla Marah Productions sono permanenti, il che significa che non perdono mai la loro efficacia e che si posso riutilizzare ogni volta che lo si desidera.  I magneti permanenti perdono 1% della loro potenza ogni 100 anni!

Le polarità dei magneti: 

Tutti i magneti della Marah Production hanno un lato con la polarità negativa (-)  e un lato con la polarità positiva (+). Fanno eccezione il D-05 e il sotto-bottiglie per l’acqua mista in quanto sono magnetizzati con le due polarità miste sui due lati del magnete. La maggioranza dei magneti/calamiti, hanno il lato positivo inciso o segnato. Quando comperate magneti/calamiti da un nuovo fornitore controllate sempre la polarità dei vostri magneti/calamiti prima di utilizzarli. Il lato positivo attira il lato negativo e vice-versa.

Attenzione, la definizione della polarità Nord e Sud varia secondo gli specialisti!

  • Samuel C. Hahnemann, N . Bengali, A. Roy Davis, Nagakava, A. Noël  presentano il polo Sud come negativo (-).
  • Battacharya, Bansal, Tiena, Horge Hanemann, Goiz presentano il polo Nord come negativo (-).

Per non sbagliare è più sicuro usare il termine di polo negativo (-) e polo positivo (+).

La potenza dei magneti: 

L’induzione di un magnete corrisponde alla potenza che irradia, e si definisce con la sigla closed circuit (cc) circuito chiuso.
La potenza che si può misurare in superficie con un Gaussometro è definita come open circuit (oc) o circuito aperto ed è molto inferiore a quella dell’induzione.
Per esempio, un magnete indotto con 2500 Gauss (cc) avrà ca. 450 – 500 Gauss (oc) misurabili in superficie.

A induzione uguale,  il valore misurabile in superficie può anche variare a dipendenza della massa, della forma, del materiale, della polarità e del tempo di applicazione. A induzione uguale, più la massa è importante, più il magnete sarà potente.

 

 

Testimonianze

Il corso di Magnetoterapia: una favola. Lo raccomando. Personalmente sono anni che mi curo con i magneti: ho 53 anni e non prendo nessun tipo di medicine.

Questo corso mi ha dato ulteriori consigli per utilizzare al meglio i vari tipi di magneti.

C. P. 53 anni Riflessologa e pedicure