Cera di api naturale Svizzera di origine ticinese

CHF 4.50

Descrizione

Cera di api naturale, Svizzera di origine ticinese

Cera di api naturale Bio per la preparazione di prodotti cosmetici naturali. 
Questa cera d’api proviene da un apicoltore ticinese che non usa pesticidi o altri prodotti nocivi. 

Ogni cuore pesa circa 10 grammi e serve per fare 2 vasetti di crema da 50 ml.

La cera d’api viene fornita in un sacchetto da 100 grammi.

Composizione della cera di api:

La cera d’api è composta di acidi grassi liberi, di esteri, benzene, sostanze minerali, acqua, carotenoidi, pigmenti e sostanze aromatiche.

Proprietà della cera di api:

La cera d’api possiede eccezionali qualità filmogene, idratanti e prorettrici contro le aggressioni esterne. Ideale anche per le sue proprietà curative della pelle et del cuoio capelluto, protegge pure i capelli.

Un’ottima base per fare delle creme di gradevole densità, lasciandole cremose e gradevoli da adoperare.

Personalmente uso la cera d’api per fare creme e balsami labbra secondo le ricette del corso di cosmesi naturale proposto da Alfadinamica. 

Fare le proprie creme e balsami è un’ottima soluzione per sapere cosa ci si applica sulla pelle, infatti se si legge e controlla cosa sono gli  ingredienti che ci sono nelle creme in commercio, viene proprio voglia di fare li propri prodotti in casa!

Cosa serve per fare una crema naturale? 

Cera di api naturale, olio vegetale o oleolito, acqua, olio essenziale.

Si possono fare varie ricette, e quindi aggiungere ingredienti a piacimento.
Se si desidera fare creme con burro di karité o olio di cocco, è bene diminuire il quantitativo di olio in base alla quantità di questi ingredienti.
La cera di api oltre alle sue proprietà utilissime per la pelle, serve a dare densità alla crema.

Desidera imparare a fare le creme e altri prodotti naturale per la cura del corpo? Proponiamo un corso di Cosmesi naturale 🙂

Recensioni

Nessun cliente ha scritto una recensione

Recensisci per primo “Cera di api naturale Svizzera di origine ticinese”