giardino e orto bio - sinergie di piante e oli essenziali

Giardino e orto Bio – sinergie di piante e oli essenziali

Giardino e orto Bio

giardino e orto bio - sinergie di piante e oli essenziali

 

Per un giardino e un orto Bio – impariamo ad utilizzare sinergie di piante, macerati e oli essenziali.

Per la cura del nostro giardino e orto Bio si possono utilizzare sinergie di piante che si proteggono le une e le atre, macerati di piante o fiori e oli essenziali.

Ecco qualche metodo semplice ed ecologico per curare il vostro giardino e orto Bio:

  • Si possono preparare degli spray da spruzzare sulle piante come deterrenti per insetti, per eliminare muffe e funghi ma anche per favorire la crescita delle piante. Si versano 4 – 8 gocce di olio essenziale per 4 litri di acqua.
  • Per evitare di spruzzare una vasta area, si possono preparare delle strisce di stoffa da appendere ai rami degli alberi o su bastoni, imbevute di olio essenziale e acqua.
  • Per sloggiare talpe o vespe, si possono preparare batuffoli di cotone idrofilo con 3 gocce di olio essenziale e metterlo nella tana o sul nido.
  • Con uno spago teso tra i filari di verdure, imbevuto in una soluzione di olio essenziale e acqua, si tengono lontani gli insetti volanti, come la cavolaia.

Che tipo di pianta o olio essenziale usare per un giardino e orto Bio:

L’afide lanuginoso non ama il nasturzio. Oli essenziali: patchouli, pino, sandalo.
Gli afidi non amano l’aglio, l’artemisia, il basilico, la menta piperita, l’ortica, la patata, il prezzemolo. Oli essenziali: cedro, issopo, menta piperita.
L’afide verde non ama l’aglio. Oli essenziali: lavanda, tarassaco, tanaceto.
L’agrotide non ama la foglia di quercia, la corteccia. Oli essenziali: salvia, timo.
L’anguillula non ama le tagete. Olio essenziale: tagete.
I bruchi non amano il pomodoro e il sedano. Oli essenziali: menta piperita.
La cavolaia non ama l’artemisia, l’assenzio, l’issopo, la menta piperita, il rosmarino, la salvia, il sedano, il timo. Oli essenziali: issopo, menta piperita, rosmarino, salvia, timo.
Le chiocciole non amano l’aglio. Oli essenziali: aglio, cedro, patchouli, pino.
Il coleottero del fagiolo non ama la patata e il timo. Oli essenziali: aglio, menta piperita, timo.
Le formiche non amano la menta piperita e il tanaceto. Oli essenziali: citronella, menta piperita.
Le lumache non amano l’aglio, l’assenzio, l’erba cipollina. Oli essenziali: cedro, issopo, pino.
La mosca bianca non ama il pomodoro e le tagete. Oli essenziali: lavanda, salvia, tagete.
Si sa che la mosca della carota non ama l’erba cipollina, il porro, il rosmarino, la salvia, il timo, Oli essenziali: rosmarino, tagete, tanaceto.
Mentre la mosca del cavolo non ama la salvia e il timo. Oli essenziali: salvia, timo.
E la Mosca nera non ama il basilico, la lavanda, l’ortica. Oli essenziali: lavanda, tagete, tanaceto.
I moscerini non amano la menta pulegio. Oli essenziali: citronella, patchouli, tagete.
Le mosche non amano l’assenzio, il pomodoro, il tanaceto. Oli essenziali: citronella, menta piperita, lavanda, tanaceto.
I nematodi non amano la calendula. Oli essenziali: citronella, salvia, tagete.
I pidocchi non amano il basilico, la menta piperita, l’ortica. Oli essenziali: cedro, menta piperita.
Le pulci non amano la lavanda e la menta. Oli essenziali: citronella, lavanda, menta piperita.
Lo scarafaggio volante non ama l’assenzio, la lattuga, la menta. Oli essenziali: lavanda, lemongrass, menta piperita.
Le tarme non amano l’artemisia, l’assenzio, la lavanda, la menta, il rosmarino, la salvia. Oli essenziali: citronella, issopo, lavanda, menta piperita.
Le zanzare non amano l’artemisia, l’assenzio, la lavanda, la menta, il rosmarino, il coriandolo. Oli essenziali: citronella, menta piperita, salvia, timo, coriandolo.
Le zecche non amano la ruta. Oli essenziali: citronella, menta piperita, salvia, timo.  

Infusi con piante e fiori:

Raccogliete les  piante o i fiori per l’infuso al mattino presto. Scegliete fiori in bocciolo o piante giovani. 

Come fare:

riempire un barattolo con l’erba aromatica o i fiori scelti, coprire con acqua bollente, lasciare riposare tutta la notte e filtrare.
Diluire 2 cucchiai da minestra in 4 litri di acqua per annaffiare o spruzzare le piante.  

Infusi con oli essenziali:
versare 8 gocce di olio essenziale in 600 ml di acqua, far bollire e lasciar raffreddare.
Diluire 2 cucchiai da minestra in 4 litri di acqua per annaffiare o spruzzare le piante.

Muffe e funghi:
versare 10 gocce di olio essenziale ogni 4 lt di acqua e spruzzare o annaffiare le parti da trattare. Oli essenziali: cannella, niaouli, patchouli, tea tree.

Che tipo di infuso per che cosa:  

L’infuso di sambuco è indicato per ogni tipo di muffe.
Quello di erba cipollina è indicato per le muffe polverose, grigiastre che appassiscono le rose.
Mentre l’infuso di ortica è indicato per le muffe sui cetrioli.
E quello di equiseto protegge le piante contro molti tipi di funghi.

Altri metodi naturali:   

Spargendo calendula sminuzzata o annaffiando con olio essenziale di tagete, intorno all’area colpita si possono fermare i vermi nematodi.
Piantando aglio, basilico o timo vicino alle rose, o annaffiandole con i loro oli essenziali, si eviteranno muffe e insetti vari.
Per trattare l’oidio si può sostituire il verde rame con del bicarbonato di sodio! Mescolare 1 cucchiaino da caffè di bicarbonato di sodio con 2 cucchiaini da caffè di olio d’oliva. Diluire questa miscela in 1 lt d’acqua e polverizzare sulle foglie evitando i fiori.
Da ripetere ogni 20 giorni.

Come aiutare gli alberi da frutta:

Si possono piantare nasturzi ai piedi di un albero, lo proteggeranno dagli affidi, scabbia, e muffe sui meli.
Per tenere a bada gli insetti si possono appendere ai rami sacchetti con lavanda fresca o essiccata.
Le api sono vitali per l’impollinazione, si possono incoraggiare seminando coriandolo tra le piante.

 

Lascia un commento