vermi - parassiti intestinali - parassitosi- consigli e rimedi naturali

Parassiti intestinali – diversi tipi di parassiti

Parassiti intestinali – I diversi tipi di parassiti. 

Le informazioni sui parassiti intestinali, descritte qui sotto sono esclusivamente a scopo informativo. 

Nella sezione rimedi naturali trovate qualche consiglio da mettere in pratica con metodi naturali. 

Quanto scritto qui vuole solo rendere attenti al fatto che i parassiti possono essere la causa di diversi disturbi, inspiegabili malgrado analisi mediche e che potrebbero essere risolte con la semplice presa di un vermifugo.

USATE QUESTE INFORMAZIONI CON  BUON SENSO!

In caso di problemi di salute è consigliato di chiedere il parere ad un medico! 

Parassiti intestinali 

Da dove arrivano? Secondo il Ministero Mondiale della Sanità un uomo su tre ha parassiti intestinali, a volte senza saperlo..
Quello che è certo è che questo problema non è  riservato alle popolazioni lontane, ma è ben radicato anche da noi!In alcuni casi i parassiti convivono tranquillamente senza fare danni.  Attualmente sono repertoriate più di 170 varietà  di parassiti intestinali che possono provenire:

  • dall’alimentazione, frutta e verdura non lavati bene
  • dalla carne o il pesce crudi o poco cotti
  • da animali domestici
  • da un abbassamento delle difese immunitarie dovuto alla presa di antibiotici o medicinali
  • da tossine dovute all’ambiente, o a prodotti chimici usati nell’industria alimentare.

Perché è difficile diagnosticarli?

Attualmente la presenza di parassiti intestinali viene raramente diagnosticata perché per un qualche misterioso motivo i medici che hanno le competenze necessarie per diagnosticarli, sono rari.. Inoltre a livello mondiale, esistono pochi laboratori con le attrezzature necessarie per poter rilevare la presenza dei vari parassiti esistenti.
I protocolli utilizzati per i pochi parassiti presi in considerazione dalla medicina attuale, sono largamente insufficienti. Bisogna anche sapere che la presenza di alcuni parassiti nelle feci o nell’area perianale spesso è rilevabile solo nelle due ore seguenti al prelievo… Se non fosse possibile esaminarle in tempo molto breve, bisognerebbe conservare i campioni in alcool polivinilico. Infine nel caso di Ossiuri o Tenie sarebbe indicato usare lo Scotch-Test che consiste nell’applicare delle strisce adesive nella regione perianale. Esiste anche qualche raro  laboratorio che effettua diagnosi sierologiche analizzando il sangue.

Alcune varietà di parassiti correnti:

Ogni varietà di parassita ha le sue specificità possono essere minuscoli, finissimi, tondi, larghi o lunghissimi. Alcuni medici sono capaci di indicarne il tipo secondo i disturbi riscontrati.

  • Gli Ascaridi provocano spesso mal di pancia, insonnia, inappetenza, tosse, allergia, problemi bronco polmonari, diarrea, nervosismo, solletico nella gola di notte.
  • Gli Ossiuri sono molto prolifici, depongono circa 10.000 uova.. Possono provocare insonnia, prurito anale e genitale, nervosismo, inappetenza, vertigini, nausea, irritabilità. Nei casi più gravi possono provocare disturbi nervosi, vertigini e convulsioni.
  • vermi a uncino provocano mal di pancia, vomito, diarrea, tosse e a volte febbre.
  • coda a frusta danno sintomi di nausea, mal di pancia, anemia, perdita di peso.
  • Le Tenie, verme solitario del manzo, verme solitario del maiale o Trichina, verme solitario del pesce sono piatti e lunghi. Provocano problemi gastro intestinali, molta fame o inappetenza, malessere, mal di stomaco, dimagrimento, anemia, avitaminosi. Problemi alla vista, cerebrali, cardiaci.
  • L’ameba si riproduce nell’intestino e può parassitare senza gravi conseguenze. A volte però invade le pareti intestinali provocando ulcerazioni,  coliti, problemi epatici, infezione polmonare.
  • La Giardia si sviluppa nel duodeno e nella prima parte dell’intestino tenue creando una pellicola sulle pareti intestinali che impedisce l’assorbimento degli zuccheri, e dei grassi. Intensifica i problemi allergici.
  • La Filaria provoca reazioni allergiche, problemi al sistema linfatico.

Alcuni disturbi causati dai parassiti:

I parassiti vivono a spese del corpo umano e competono con le cellule umane per procurarsi il cibo emettendo fluidi tossici. Sapendo che l’intestino contiene la maggior parte del sistema immunitario  è facile capire i danni che possono provocare i parassiti intestinali!
I parassiti come già scritto, a volte non causano disturbi, ma se colonizzano un organo, come il pancreas, il cervello o i polmoni,  i sintomi possono essere molto gravi.
Certi casi di crisi epilettiche possono essere dovute alle impurità che i parassiti versano nel sangue. Se un bambino digrigna i denti di notte, ha un volto molto pallido, occhi profondi potrebbe darsi che sia infestato da Ascaridi.

Sintomi in generale:

I parassiti possono provocare tanti sintomi tra i quali: stanchezza cronica, irritabilità, nervosismo, a volte paure ingiustificate, depressioni. Ma anche stitichezza o diarrea, problemi epigastrici, avitaminosi, anemia, sintomi di influenza. Disturbi cutanei come pruriti, eczema, eruzioni cutanee, dolori muscolari o articolari, occhi arrossati, disturbi di visione. Disturbi del sonno, insonnia, bruxismo (digrignamento notturno dei denti).

Una cura naturale:

per trovare un rimedio naturale ci si può rivolgere in Erboristeria dove sapranno consigliare la cura più utile in funzione della descrizione dei disturbi.Ovviamente esistono diversi tipi di medicinali chimici,  naturali, omeopatici, ognuno sceglierà ciò che più gli corrisponde.
Nella rubrica Rimedi naturali, trovate anche informazioni per agire con la magnetoterapia o la riflessologia del viso.

Meglio ancora se la scelta avviene con il vostro medico curante ma comunque con una persona competente!

One Comment

  1. Pingback: Vermi - parassiti intestinali - Alfadinamica

Lascia un commento